Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa
Italian English French Portuguese Spanish

Estese anche al patrimonio immateriale le misure di sostegno previste dalla Legge italiana 77/2006

  • Venerdì, 21 Aprile 2017

Lo scorso 8 marzo il Parlamento Italiano ha modificato la legge 20 febbraio 2006, n. 77 recante “Misure speciali di tutela e fruizione dei siti e degli elementi italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella «lista del patrimonio mondiale», posti sotto la tutela dell'UNESCO” estendendone la portata anche al patrimonio culturale immateriale.

La legge 77/2006 nacque dall’esigenza di dotare i siti italiani riconosciuti Patrimonio Mondiale UNESCO di un piano di gestione e di sostenere finanziariamente progetti specifici volti a sviluppare iniziative di tutela, fruizione e valorizzazione a livello locale. In attuazione di tale legge dieci anni fa venne istituita presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali una Commissione di valutazione ad hoc – a cui prendono parte i rappresentanti dei ministeri competenti, nonché la Conferenza Stato-Regioni – chiamata a valutare ogni anno i finanziamenti da assegnare in base alle risorse disponibili, alle richieste pervenute dai referenti per la gestione dei siti UNESCO italiani, e ad un processo altamente selettivo al fine di premiare i migliori progetti.

Con le ultime modifiche introdotte, in vigore dal 21 aprile 2017, la platea dei potenziali beneficiari delle misure di sostegno è stata allargata anche ai referenti per la salvaguardia e la valorizzazione di pratiche e tradizioni che, come la Dieta Mediterranea, sono state riconosciute nel quadro della Convenzione UNESCO del 2003 sul Patrimonio Immateriale.


Meddiet - Il portale della Dieta mediterranea" è un progetto dell'Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza. Progetto realizzato con il contributo del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – Decreto ministeriale n. 93824 del 30 dicembre 2014.

Viale Regina Elena , 295 - 00161 Roma
Tel. 06-81100288 Fax 06-6792048
P.I. 08134851008