Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa
Italian English French Portuguese Spanish

Glossario della dieta mediterranea

La dieta mediterranea è un valido modello alimentare nel mantenimento dello stato di salute e nel miglioramento della qualità di vita. È da considerare un suo ruolo nella prevenzione di patologie cronico-degenerative in termini di ridotta mortalità e morbilità. “La dieta mediterranea è costituita principalmente da alimenti di origine vegetale: la pasta è presente in diverse tipologie, verdura a foglie di stagione condita con olio d’oliva, spesso formaggi e il tutto completato con frutta e un consumo moderato di vino” (Ancel Keys, 1995). 

Le linee-guida per una sana e corretta alimentazione italiana (revisione del 2003), che hanno il compito di indirizzare gli individui verso un obiettivo nutrizionale, suggeriscono che il consumo di frutta e ortaggi assicura un apporto in nutrienti quali vitamine e minerali. Allo stesso tempo consentono di ridurre la densità energetica della dieta attraverso l’elevata percentuale di acqua e grazie all’azione saziante della fibra alimentare. La frutta e gli ortaggi consentono ampie possibilità di scelta in ogni stagione ed è opportuno che siano sempre presenti in abbondanza sulla tavola, a cominciare anche dalla prima colazione ed eventualmente come fuori pasto o merenda. Le abitudini alimentari dei popoli mediterranei sono andate progressivamente arricchendosi di cibi ad alto contenuto di proteine, grassi saturi e zuccheri fino a superare l’apporto di nutrienti necessario.

Al fine di orientare la popolazione verso comportamenti alimentari più salutari, il Ministero della Salute ha affidato a un gruppo di esperti il compito di elaborare un modello di dieta di riferimento coerente sia con lo stile di vita attuale che con la tradizione alimentare del nostro Paese. È nata quindi la piramide settimanale dello stile di vita italiano che si basa sulla definizione di Quantità Benessere (QB) riferita sia al cibo che all’attività fisica. Da questo modello è stata elaborata la piramide alimentare giornaliera, che indica quali porzioni di ciascun gruppo di alimenti devono essere consumate affinché la nostra alimentazione sia varia ed equilibrata. Quindi le QB di cibo e di movimento, se opportunamente adattate alle esigenze del singolo individuo, consentono di orientare lo stile di vita verso un equilibrio tra consumo alimentare e spesa energetica; si previene così il sovrappeso e l’obesità che predispone l’organismo a un maggior rischio di patologie cardiovascolari, di diabete, ipertensione e di neoplasie.

Agriturismo

Agriturismo

L'agriturismo è il luogo che coniuga turismo rurale e sostenibilità ambientale, dove fare esperienza della Dieta Mediterranea.  Gli agriturismi, in particolar modo quelli biologici, operano nel rispetto dell'ambiente e della conservazione del paesaggio naturale, contribuiscono al recupero del territorio rurale e delle sue tradizioni e promuovono una ristorazione basata su alimenti sani e di stagione, tipici della Dieta Mediterranea.

Attività fisica

Attività fisica

L'attività fisica è un aspetto fondamentale della Dieta Mediterranea, tanto da essere inserita alla base della nuova piramide alimentare proposta dall'INRAN (Istituto Nazionale per la Ricerca degli Alimenti e della Nutrizione).

L'alimentazione equilibrata deve essere infatti affiancata da un'attività motoria come camminare, correre, nuotare, pedalare, salire le scale per almeno 30 minuti al giorno e per almeno 5 giorni alla settimana. L'attività fisica, oltre ad aiutare il mantenimento del peso corporeo, aiuta a prevenire molte malattie dovute a uno stile di vita sedentario (obesità, ipertensione, aterosclerosi).

Biodiversità

Biodiversità

La biodiversità è la varietà degli esseri viventi che popolano la Terra, e si misura a livello di geni, di specie, di popolazioni e di ecosistemi. Questa varietà non si riferisce solo alla forma e alla struttura degli esseri viventi, ma include anche la diversità intesa come abbondanza, distribuzione e interazione tra le diverse componenti del sistema. Grazie alle diverse semine a seconda delle aree e alla rotazione della colture, la Dieta Mediterranea rispetta la biodiversità e il territorio, assicurando un equilibrio tra uomo e natura e...

Cereali

Cereali

Un posto privilegiato nella Dieta Mediterranea è occupato dai cereali, che insieme alla verdura e alla frutta occupano la base della piramide alimentare. Al gruppo dei cereali appartengono riso, mais, orzo, farro e grano. Quest'ultimo, in particolare, è comune a tutte le popolazioni del Mediterraneo, poiché costituisce la materia prima di alimenti come pasta, pane, cous-cous e burghul. I cereali sono per lo più fonte di carboidrati complessi e l'ideale sarebbe consumare quelli integrali, in quanto il processo di raffinazione li impoverisce...

Comunità

Comunità

Le "comunità", così come definite nella Convenzione per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale UNESCO del 2003 e dalle relative Direttive operative, sono tutte quelle comunità, quei gruppi e, ove appropriato, quegli individui che creano, mantengono e trasmettono il patrimonio culturale, e che devono essere attivamente coinvolti nella sua gestione.

Comunità emblematiche

Comunità emblematiche

Le "comunità emblematiche" sono quei gruppi sociali territorialmente definiti rappresentativi dei valori universali dichiarati Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità e particolarmente responsabili per la salvaguardia e valorizzazione dell'elemento.

Queste comunità, per ragioni storiche, scientifiche o qualitative, assumono un particolare rilievo nell'insieme delle comunità nazionali dei sette Stati proponenti (Italia, Spagna, Grecia, Marocco, Portogallo, Croazia e Cipro), e basano parte sostanziale della loro identità e della loro continuità nella Dieta Mediterranea, intesa nell'accezione di stile di vita (dal greco diaita).

Convivialità

Convivialità

La convivialità, il piacere di condividere il tempo con gli altri, è uno degli elementi fondamentale della Dieta Mediterranea, tanto da essere stata posta alla base della "nuova piramide alimentare" proposta dall'INRAN (Istituto Nazionale per la Ricerca degli Alimenti e della Nutrizione).

Tra i popoli del Mediterraneo i pasti hanno assunto un significato rituale, un valore simbolico: grazie al mangiare insieme non solo ci si nutre ma si rafforza il fondamento culturale delle relazioni interpersonali, a garanzia dell'identità e della continuità sociale e culturale sia delle comunità sia degli individui che le compongono.

Cucina

Cucina

La cucina ha un significato preciso all'interno delle norme sociali. 

La cucina mediterranea rappresenta il luogo fondamentale dove si recuperano gesti, usi e costumi che appartengono alla tradizione, senza rinunciare a sperimentare la creatività. Tra i fornelli si compie sia un'applicazione sia una rielaborazione artistica della tradizione: grazie alla cultura della Dieta Mediterranea, la cucina è quel luogo dove entrano materie prime ed escono piatti complessi, che sono molto di più della semplice somma dei singoli componenti. Altro elemento essenziale che si sostanzia in cucina è il dialogo intergenerazionale,...

Dieta mediterranea

Dieta mediterranea

La "Dieta Mediterranea" è una pratica sociale basata su un set di competenze, conoscenze e tradizioni che vanno dal paesaggio alla tavola e che riguardano, nel bacino del Mediterraneo, le culture, le colture, la raccolta, la pesca, la conservazione, la trasformazione, la preparazione, la cottura e soprattutto le modalità di consumazione del pasto. Questo insieme di conoscenze è associato al ritmo di un calendario stagionale caratterizzato dalla natura e dai significati religiosi o rituali correlati. La Dieta Mediterranea come stile di vita,...

Dieta sostenibile

Dieta sostenibile

La Dieta Mediterranea, oltre a essere salutare per le persone, lo è anche per l'ambiente. Il modello alimentare adottato dai popoli del bacino del Mediterraneo è infatti riconosciuto come un modello sostenibile poiché, essendo basata prevalentemente su vegetali e cereali, ha un basso impatto ambientale. La Dieta Mediterranea, prediligendo per lo più prodotti freschi locali e di stagione preparati secondo ricette tradizionali, riduce le coltivazioni in serra e i relativi impatti ambientali; rispetta la biodiversità attraverso la rotazione delle...

Frutta fresca e verdure

Frutta fresca e verdure

La frutta fresca e le verdure sono gli alimenti principali della Dieta Mediterranea, caratterizzata prevalentemente dal consumo di cibi di origine vegetale.

Quotidianamente, secondo la piramide alimentare, bisognerebbe consumare cinque porzioni di frutta e verdura, già a partire dalla colazione e in seguito negli spuntini fuori pasto. Il consumo di frutta e verdura garantisce l'apporto di come vitamine e minerali e allo stesso tempo riduce l'apporto calorico della dieta, poiché contengono molta acqua e la fibra ha un effetto saziante. Importante, in questo senso, è scegliere frutta e verdura di stagione, sia per limitare il rischio di assumere sostanze dannose usate in agricoltura sia per aiutare a preservare...

Frutta secca

Frutta secca

Oltre a basarsi su grandi quantità di frutta fresca, la Dieta Mediterranea consiglia il consumo quotidiano di frutta secca.

Mandorle, noci, nocciole, pistacchi, pinoli contengono poca acqua, una discreta componente proteica, pochi zuccheri e una quantità notevole di acidi grassi polinsaturi particolarmente benefici come omega-3 ed omega-6. La frutta secca presenta inoltre un alto potere calorico e per questo viene consigliato di consumarne in quantità esigue ma spesso.

Funzione sociale

Funzione sociale

Il pasto, al di là del mero aspetto nutrizionale del cibarsi, ha in sé una forte funzione sociale.

Nella storia dei popoli del Mediterraneo, il sedersi tutti insieme intorno a un tavolo, la convivialità, ha sempre rappresentato e rappresenta tutt'oggi un momento di affermazione e ricostruzione della famiglia e della comunità, delle rispettive storie, ambientazioni, simboli, credenze e valori. Durante un banchetto vengono tramandate oralmente, di generazione in generazione, tradizioni ed espressioni, la cui funzione sociale consiste nel rinvigorire continuamente i rapporti tra coloro che possiedono la conoscenza e coloro che la apprendono.

Latticini

Latticini

Il latte e i suoi derivati sono i più importanti prodotti di origine animale presenti nella Dieta Mediterranea e, secondo la piramide alimentare, dovrebbero essere assunti giornalmente.

Il latte, e di conseguenza i prodotti caseari, sono infatti un'ottima fonte di proteine, sali minerali e vitamine.

Mediterraneo

Mediterraneo

Fin dall'antichità il Mar Mediterraneo è stato, nel succedersi delle epoche storiche, culla e sede di civiltà e culture che sono fiorite sulle sue sponde.

A partire dai fenici fino agli antichi greci, dall'Impero Romano fino ai giorni nostri, i popoli affacciati sul Mare Nostrum hanno sviluppato pratiche, conoscenze, competenze, identità e tradizioni comuni nel mondo dell'artigianato, della pesca e dell'agricoltura. Da tempi antichissimi nelle terre del Mediterraneo si coltivano cereali, ulivi, viti, frutta e ortaggi, colture e attività che plasmano il territorio, conservandolo e salvaguardandolo nella sua diversità biologica e, contemporaneamente, culturale. Da questi prodotti l'uomo "mediterraneo" ha da...

[12  >>  

Meddiet - Il portale della Dieta mediterranea" è un progetto dell'Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza. Progetto realizzato con il contributo del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – Decreto ministeriale n. 93824 del 30 dicembre 2014.

Viale Regina Elena , 295 - 00161 Roma
Tel. 06-81100288 Fax 06-6792048
P.I. 08134851008